FORUM MEDICINA VETERINARIA UNIBA
Ciao, bentrovato/a sul forum degli studenti di medicina veterinaria di Bari!!!


Se non sei ancora registrato fallo adesso: SCEGLI NOME E PASSWORD, TI ARRIVERA' UN' e-mail all'indirizzo che hai scelto, conferma la registrazione tramite il link e subito potrai iniziare a navigare ed usufruire pienamente del forum.

BUON PROSEGUIMENTO E SOPRATTUTTO BUONO STUDIO!

Fibroplasia

Andare in basso

230111

Messaggio 

Fibroplasia




E' il nome del titolo in topic, la patologia che hanno diagnosticato alcuni medici veterinari (tanti), alla mia cagna di 12 anni circa.
Vi spiego brevemente: ho adottato la mia cagna quando si ruppe radio ed ulna a seguito di un incidente stradale nel mio condominio, e nel precedente l'operazione, il primo medico veterinario che la seguì (nonché colui che la operò - si parla di Ottobre 2008) si accorse che era affetta da artrosi. E fin qui, nulla di nuovo, voglio dire, erano evidenti i gonfiori ai polsi anche dopo le radiografie.
Ad aprile 2010 la mia cagna è stata portata d'urgenza ad uno studio (all'epoca ancora non la tenevo con me) in quanto non riusciva a muovere le zampe anteriori. E lì, dopo giorni che i medici mi evitavano, le hanno diagnosticato "fibroplasia", ovvero (da ciò che mi è stato detto) una malattia delle ossa in cui il tessuto fibroso cresce a dismisura, acutizzando i gonfiori ai polsi.
(L'ho portata al nostro ospedale veterinario, ma anche lì sono stati poco chiari.)

Ora, avrei un citologico che non avrei modo di farvi vedere, ma la patologia non mi è chiara, e su testi ed internet non c'è nulla a riguardo.
Mi è stato detto che non c'è rimedio, che è una malattia degenerativa. La mia cagna accusa dolore e zoppica, e che non posso far niente per lei se non darle degli anti-dolorifici e degli anti-infiammatori. Poi vabbè, mi hanno detto di farle cambiare la dieta, ma a che servirebbe?

Qualcuno saprebbe dirmi da cosa è dovuto tutto ciò? Hanno tentato di dire che la mia cagna, prima che la trovassi, fosse caduta da un punto molto alto ammortizzando la caduta con le zampine anteriori e procurandosi quello che ha ma, a parte che non potrò mai saperlo, è possibile che possa succedere?

Purtroppo non nutro più speranze nel fatto che possa curarla, ma vorrei almeno renderle i giorni meno dolorosi. In giorni come questi, in cui c'è umido e pioggia, soffro a vedere che ha difficoltà anche ad alzarsi dal lettino.

Grazie a chi mi risponderà. Rolling Eyes
avatar
Mi
VeterinaryImportantPerson
VeterinaryImportantPerson

Femminile Numero di messaggi : 282
Gratitudine : 368
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 28
Località : Mother Earth.
Umore : doom.

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Fibroplasia :: Commenti

avatar

Messaggio il Dom Gen 23, 2011 11:18 pm Da AndreaPerrottaAdmin

Dalla situazione si potrebbero dare i seguenti consigli [che non sono assolutamente prescrizioni mediche] :
- Ti hanno consigliato per caso una dieta ipoproteica? Come si nutre ora?
- Alterna un giorno si e un giorno no se possibile i cortisonici (se è quelli che prende) per ridurre gli effetti collaterali.

Ti hanno per caso avvisato che un giorno potrebbe bloccarsi del tutto?
Ciao. In bocca al lupo.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Gen 24, 2011 8:44 am Da Mi

Le hanno prescritto i J/D della Hill's per i problemi articolari, come unico indirizzo della dieta, ma francamente non ho notato nessun miglioramento. Per cui adesso le do' dei croccantini normalissimi, facendo attenzione al peso in modo tale che le zampine non debbano scaricare un peso eccessivo (ovviamente). Ti dirò, ci sono giornate in cui sembra rinata di non so quanti anni, giorni invece in cui sembra sia destinata a rimanere ferma.

Credimi, ho una pila così di ricette mediche, e se non ricordo male soltanto uno dei medicinali che le prescrissero erano dei cortisonici. Me li hanno fatti sospendere tutti, quindi adesso non saprei proprio che fare. Sad

Come ultimo, sì, mi hanno anche parlato di una remota possibilità in cui tutto potrebbe bloccarsi ma non conoscendo per niente la malattia e il suo evolversi, potrei azzardare a dire che ciò è molto improbabile.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Gen 24, 2011 10:33 am Da pointofview

Ciao MI, a quanto pare il fenomeno di rigenerazione tissutale, alla quale è andata incontro la tua cagnetta, si è protratto troppo nel tempo e nello spazio.Credo che un intervento di tipo alimentare doveva essere tentato prima : il tessuto fibroso è poco esigente , a lento turn over e quindi metabolicamente meno attivo degli altri tessuti, dati che fanno ben intuire come una dieta mirata doveva essere stabilita prima dell'evolversi del processo.
Io non posso prescriverti nulla,nessuna terapia, non ne ho ancora le competenze; se vuoi non esitare però a chiedermi qualsiasi chiarimento laddove possibile ti sarò di aiuto.
Buona giornata.


ps conosco una clinica specializzata in questi problemi, io non ho avuto (per fortuna) ancora modo di usufruirne, ma se ne parla molto bene, se vuoi contattami per mp.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Lun Gen 24, 2011 11:55 pm Da AndreaPerrottaAdmin

Se è una clinica specializzata ti consiglio vivamente di chiedere a pointofview.
Ho capito quello che intendi che a volte sta meglio a volte peggio. Ma se ti hanno detto che potrebbe bloccarsi del tutto potrebbe accadere davvero.

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum