FORUM MEDICINA VETERINARIA UNIBA
Ciao, bentrovato/a sul forum degli studenti di medicina veterinaria di Bari!!!


Se non sei ancora registrato fallo adesso: SCEGLI NOME E PASSWORD, TI ARRIVERA' UN' e-mail all'indirizzo che hai scelto, conferma la registrazione tramite il link e subito potrai iniziare a navigare ed usufruire pienamente del forum.

BUON PROSEGUIMENTO E SOPRATTUTTO BUONO STUDIO!

Bozza Nuovo Regolamento Tesi di Laurea

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

141009

Messaggio 

Bozza Nuovo Regolamento Tesi di Laurea




Questa è solo una bozza del nuovo Regolamento per la Tesi, abbiamo già diverse modifiche da proporre, come ad esempio l'abolizione delle griglie di valutazione...

Vorrei sapere da voi cosa ne pensate e se avete proposte per migliorare ed eventualmente integrare questa bozza di regolamento.


REGOLAMENTO TESI DI LAUREA
1.
Il candidato sostiene l’esame di laurea dinanzi alla “commissione di area” definita al punto 3 del presente regolamento. Nel corso dell’esame di laurea il candidato esporrà criticamente il lavoro di tesi e risponderà alle domande dei componenti della commissione. L’esame di laurea sarà seguito dalla proclamazione ufficiale che si svolgerà nei mesi di aprile e ottobre di ogni anno, come specificato al punto 7.

2.
La commissione dell’esame di laurea è composta da tre docenti appartenenti all’area, come individuata nell’art 3, al cui ambito appartiene il docente relatore della tesi di laurea del candidato. La commissione, presieduta dal Presidente del Corso di Laurea o da un suo delegato, è nominata dal Consiglio di Facoltà su proposta del Preside e resta in carica per 2 anni.

3.
Le aree sono suddivise come segue:
A) area clinica (clinica medica, chirurgica, ostetrica, farmacologia);
B) area sanità animale e sicurezza alimentare (malattie infettive, malattie parassitarie, anatomia patologica, ispezione degli alimenti);
C) scienze di base e produzioni animali (anatomia, fisiologia, biochimica, zootecnia, alimentazione ed economia).

4.
Il Preside o il Presidente del Corso di laurea può integrare ciascuna commissione di area con un componente, anche non di area, competente sull’argomento di tesi.

5.
La commissione, al termine dell’esame di laurea, attribuisce un punteggio massimo di 10 punti che si somma al punteggio del curriculum come di seguito riportato:
Massimo 6 punti per una media fino a 85;
Massimo 8 punti per una media tra 86-99;
Massimo 10 punti per una media pari o superiore a 100.
Per ogni tre votazioni degli esami di profitto “con lode” al punteggio del curriculum sarà attribuito un punto aggiuntivo.

6.
La lode può essere assegnata solo nel caso in cui la somma del voto del curriculum e del voto di laurea sia superiore a 110, a condizione che vi sia l’unanimità tra tutti i componenti della commissione di area.

7.
Gli esami di laurea si svolgeranno nei mesi di febbraio, giugno, settembre e dicembre di ciascun anno accademico, la proclamazione ufficiale che si svolgerà nel mese di aprile e novembre di ogni anno.

8.
Il punteggio complessivo potrà essere elevato di 2 punti:
- per gli studenti che sostengano l’esame di laurea entro il periodo di durata del corso di laurea (5 o 3 anni);
- per gli studenti che abbiano pubblicato (o il lavoro sia in corso di stampa) i risultati i della tesi su riviste internazionali con referee e IF e che risultino tra i coautori. In quest’ultimo caso il lavoro sarà allegato in appendice alla tesi di laurea.

9.
La proclamazione dei laureati avviene in due sessioni annuali (cerimonia di laurea), in aprile e in ottobre, alla presenza dell’intero corpo docente della Facoltà. Nel corso della cerimonia di laurea il laureando espone brevemente l’abstract della tesi e viene dichiarato il voto di laurea.

10.
Tre copie della tesi (bozze definitive) non rilegate, per i componenti di area, devono essere consegnate in segreteria, tassativamente non oltre la fine del mese precedente le sedute di esame di laurea. Una copia definitiva della tesi, eventualmente corretta a seguito delle considerazioni emerse nel corso dell’esame di laurea, sarà consegnata non oltre dieci giorni dall’esame di laurea.

11.
Le tesi di laurea possono essere sperimentali o compilative. La richiesta di tesi sperimentale deve essere effettuata dallo studente almeno due anni (un anno per le lauree triennali) prima della data presunta di laurea.

12.
Le tesi sperimentale e compilativa devono essere redatte come riportato nell’allegato 1.


Allegato 1

La tesi sperimentale deve essere redatta secondo il seguente schema: abstract, introduzione, materiali e metodi, risultati, discussione, conclusioni, bibliografia, tabelle, figure. La tesi compilativa potrà essere redatta in modo diverso con la finalità di fornire un quadro aggiornato ed esaustivo della letteratura recente (degli ultimi 10 anni) sull’argomento. Eventuali ringraziamenti o dediche devono essere preliminarmente approvati dalla commissione di esame e limitati a massimo tre righe.

Frontespizio

Blue per l’area clinica;
Rosso per l’area sanità animale e sicurezza alimentare;
Verde per l’area scienze di base e produzioni animali.

Abstract

La tesi deve contenere un abstract in italiano e inglese, di non più di 300 parole ciascuno, prima dell’introduzione, e 6 key words. Abstract e key words saranno pubblicate sul sito di Facoltà contestualmente ad altre informazioni (titolo, relatore, dipartimento) in modo da consentire la divulgazione ad enti esterni.

Bibliografia

La bibliografia, sia per la tesi sperimentale che per quella compilativa, deve essere preparata secondo le indicazioni di seguito riportate:

Riviste internazionali

Lanusse, C.E., Prichard, R.K., 1993. Relationship between pharmacological properties and clinical efficacy of ruminant anthelmintics. Vet. Parasitol. 49, 123–158.

Simposi e numeri speciali:

Weatherley, A.J., Hong, C., Harris, T.J., Smith, D.G., Hammet, N.C., 1993. Persistent efficacy of doramectin against experimental nematode infections in calves. In: Vercruysse, J. (Ed.), Doramectin – a novel avermectin. Vet. Parasitol. 49, 45–50.

Libri

Blaha, T. (Ed.), 1989. Applied Veterinary Epidemiology. Elsevier, Amsterdam, 344 pp.

Libri con più di un autore

Wilson, M.B., Nakane, P.K., 1978. Recent developments in the periodate method of conjugating horseradish peroxidase (HRPO) to antibodies. In: Knapp, W., Holubar, K., Wick, G. (Eds.), Immunofluorescence and Related Staining Techniques. North Holland, Amsterdam, pp. 215–224.

Articoli online ma senza volume e numero di pagine citare il codice Digital Object identifier (DOI).


Ultima modifica di ioachim michele il Gio Ott 15, 2009 1:31 am, modificato 2 volte (Motivazione : ho ordinato un po le cose!!)
avatar
Ruggero
Ricercatore
Ricercatore

Numero di messaggi : 139
Gratitudine : 157
Data d'iscrizione : 07.04.09
Età : 34

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Bozza Nuovo Regolamento Tesi di Laurea :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Ott 29, 2009 3:44 pm Da Ruggero

Grazie POINT.!

FRANCESCA:
i tempi credo che siano appropriati. Mettiamo che uno studente vuole laurearsi ad aprile: farà l'esame un mese prima consegnado una bozza della sua tesi di laurea, sarà interrogato, gli sarà assegnato un voto di laurea e avrà 15-20 giorni per rivedere le imperfezioni (o gli errori vergognosi) della sua tesi, mandare in stampa la copia definitiva e consegnare il tutto 10 giorni prima della proclamazione. Non mi sembra di perdere troppo tempo.

Credimi, le perdite di tempo sono ben altre e sono molto più difficili da evitare...

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio il Gio Ott 29, 2009 6:44 pm Da francesca tornese

no... forse mi sn spiegata male io... intendevo dire che secondo me sarebbe più giusto fare la proclamazione max 1 mese dopo la valutazione della tesi da parte della commmissione e quindi nn sl ad aprile e ottobre ... se 1 ha finito tutti gli esami e la tesi perchè dovrebbe aspettare per la proclamazione tutto stò tempo??
che poi di perdite di tempo da evitare ce ne sn tnt altre sono d'accordo con te e nn ci piove...

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Ott 30, 2009 6:37 pm Da Ruggero

FRANCESCA:

Innanzitutto anche se uno studente è stato proclamato e quindi si è laureato, non può ancora esercitare la professone medica. Deve aspettare l'esame di stato che si tiene solo due volte l'anno: aprile e novembre!!!
Superato l'esame di Stato dovrà iscriversi all'albo e POI iniziare a lavorare!

Il punto 1 è in contraddizione col punto 7... ma è solo una bozza, se tutto va bene noi proporremo che ci siano le sedute di laurea ad ottobre, febbraio, aprile e luglio (cioè come avviene oggi) e un mese prima di ogni proclamazione ci sarà l'esame di laurea. Proprio come dici tu: una procalamzione dopo OGNI esame di laurea

Mi spieghi dov'è, secondo te la perdita di tempo? Non è possibile fare una seduta di laurea per ogni studente che finisce gli esami... Ti ripeto che, anche se uno studente si laurea, comunque dovrà aspettare l'esame di stato per poter lavorare! E per molti concorsi è sufficiente conseguire la laurea per potervi partecipare, senza aver fatto ancora l'esame di stato.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum